IL SINDACO DI CONEGLIANO SI RADDOPPIA LO STIPENDIO? NO ME PAR BEO

Fabio Chies è anche coordinatore provinciale di Forza Italia e al centro di un potenziale conflitto di interessi

Il sindaco di Conegliano Fabio Chies guadagnerà quasi il doppio del predecessore Floriano Zambon. Lo ha deliberato la giunta comunale di Conegliano.

Al primo cittadino Fabio Chies ora pertanto spettano 4.350 euro al mese, che per 13 mensilità fanno 56.550 euro all’anno. Il sindaco è libero professionista, ingegnere con uno studio professionale in città e per potersi aumentare lo stipendio ha sfruttato il fatto di essere lavoratore autonomo, avendo perciò diritto ad una indennità maggiore rispetto all’ex sindaco Floriano Zambon, che da dipendente non in aspettativa percepiva 2.593 euro al mese.

Di fatto ora lo stipendio sarà raddoppiato per il sindaco di Conegliano.

Questa potrebbe apparire la solita notizia di consueto malcostume politico italico, ma più di qualcuno fa anche notare fare il sindaco nella stessa cittadina in cui si è titolari di uno studio d’ingegneria rischia di generare un conflitto d’interessi potenziale, continuativo e difficilmente sanabile.

Fabio Chies è inoltre anche il coordinatore provinciale di Forza Italia, il che lo pone in una posizione politica di ancora maggiore influenza.

Sarebbe auspicabile un atto di chiarezza da parte del sindaco di Conegliano, ad esempio con la creazione di un blind trust che certifichi che realmente non farà più la sua attività professionale e il suo studio non avrà alcun beneficio dalla sua posizione. Per rendere la cosa verificabile, basterà la nomina di 3 probiviri super partes che controllino la sua estraneità alla conduzione delle attività professionali dello studio.

Oppure, banalmente, che si mantenga un normale stipendio da sindaco come il suo predecessore, come altri dipendenti non in aspettativa, se non potesse o volesse dimostrare il contrario.

Veneto Sì / Plebiscito.eu

Lascia un commento