“VENETO SI” LANCIA UN SONDAGGIO TRA GLI INDIPENDENTISTI: “VI FIDATE DELLA LEGA?”

Risultati parziali

NON MI FIDO DELLA LEGA

(93%)

MI FIDO DELLA LEGA

(7%)

venetosi-4Storicamente la lega nord ha sempre giocato un ruolo fondamentale nelle apparenti divisioni nel mondo indipendentista, interpretando ad arte la legge del “divide et impera”. Grazie alla sua capacità di infiltrazione, ha spesso saputo inserire propri uomini che nel momento più opportuno spaccavano i vari movimenti e organizzazioni, decapitando le leadership, oppure dividendo la base grazie ad azioni subdole organizzate ad arte.

Solo l’enorme successo di Plebiscito.eu con l’organizzazione del referendum di indipendenza del Veneto che ha destato l’attenzione del mondo intero sulla questione veneta ha saputo interrompere tale fenomeno e da esso è nato VENETO SI come organizzazione civica ed elettorale.

Ora si impone una domanda: è cambiato qualcosa negli ultimi tempi affinché ci si possa fidare della lega nord?

Vi fidate ancora della LEGA NORD?

Per capire come la pensino gli indipendentisti, VENETO SI ha lanciato un sondaggio nei social network per cogliere il sentimento dei veneti e capire se vi sono condizioni minime per fare un po’ di strada insieme.

Per rispondere alla domanda basta collegarsi alla seguente pagina.

Vedremo a breve i risultati definitivi del Popolo Veneto di facebook.

Ufficio comunicazione
Veneto Sì

21 comments on «“VENETO SI” LANCIA UN SONDAGGIO TRA GLI INDIPENDENTISTI: “VI FIDATE DELLA LEGA?”»

  1. erik ha detto:

    Fare confronti con la LN lo trovo di per sé degradante. La forza di plebiscito è stata quella di smarcarsi da tali abomini e prendere la via maestra dell’indipendentismo moderno europeo. La lega nord come forza itaglia e il pd (partito dittatoriale) (tralasciando comunistume e fascistume vario) è il peggio del peggio partorito dal mostro italia. Ormai per la gente veneta dotata di una minima capacità cognitiva esiste solo indipendenza o marciume unionista (ln+fi+pd).

  2. caterina ha detto:

    non sono su facebook, perciò vi rispondo da qua:
    La lega ha sempre deluso le speranze di chi le ha creduto, e portroppo non mi pare che sia cambiata… le persone sono sempre le stesse, si sono solo succedute ai vertici… nel Veneto abbiamo in Zaia un prototipo del comportamento della Lega: illudere con slogan e poi fa quello che è nel suo interesse per stare a galla fra i partiti italiani…
    e non parliamo dello stile… ampolline di acqua del Po a Venezia!…
    No, della Lega non ci si può fidare in via assoluta… non ci rappresenta, ci ha fatto perdere vent’anni della nostra vita nella speranza che il Veneto tornasse ad essere la nostra Patria….
    chi tradisce la fiducia della gente, non la recupera più!
    Plebiscito.eu ci ha ridato la dignità di popolo che ci appartiene e ci guiderà alla piena indipendenza con Veneto SI insieme con chi condividerà, se vuole, la sua linea d’azione.

  3. MIKIVR ha detto:

    Anch’io rispondo qui non avendo facebook.
    Della Lega non ci si può fidare né ora né in futuro, il lupo perde il pelo non il vizio. Semmai ci si può fidare delle persone ex leghiste che lottano SOLO per l’indipendenza del Veneto.
    Spero vivamente che tutti i vari movimenti indipendentisti che al momento faticano a collaborare (ridicolo avendo lo stesso obiettivo, lo trovo quasi teatrale) non facciano la cazzata di “provare a fidarsi” di Bossi & Co. … perché si sa…ogni tanto la ns. “buona fede” veneta ci fa sembrare dei c……i.
    Ultima osservazione: la lega nord è una realtà ITALIANA, è legata al nord Italia, non ha senso che ci sia nella ns. futura nazione, il suo raggio d’azione dovrebbe fermarsi a Brescia perché oltre sarebbe territorio straniero…

  4. MIKIVR ha detto:

    E poi scusate… stiamo creando tutto nuovo, una nuova nazione fondata sulle persone… che senso ha guardare ancora al classico “partito”? Guardiamo alle idee dei singoli non agli ombrelli che potrebbero proteggerli!

  5. martino correggiolo ha detto:

    Per la verità chi ha sempre rotto e creato divisioni e scissioni è stato Busato:
    1997, 8 mesi dopo aver creato il movimento I Veneti, Busato litiga ed esce sbattendo la porta tirandosi dietro un po di persone per fondare PNV.
    2011, dopo varie elezioni fallimentari si allea con “veneti independensa” e fonda “veneto stato” ma iniziano subito i litigi e le contese a volpi di avvocati e querele. Perde per incapacità insieme con Pizzati.
    Sconfito e in minoranza abbandona Veneto Stato e fonda “Indipendenza Veneta” ma gli scaltri Morosin e Cantarutti gli levano lo mettono in minoranza.
    Cosi rompe ancora e nel 2013 fonda plebiscito.eu, giurando di non fare partiti ne partecipare ad elezioni.
    Ma nel 2015, sull’onda del successo insperato del referendum digitale, fonda “veneto sì”.
    Solo che stavolta, memore delle sconfitte subite ,lo modella direttamente sulla sua persona egocentrica con cooptati nomine dall’alto, senza un barlume di democrazia.
    Sarà l’ultimo o vedremo ancora una scissione? Lo scopriranno i pecoroni che correranno per garantirgli una carega in consiglio regionale!!!
    N

    1. martino correggiolo ha detto:

      E’ un personaggio che non ha mai accettato le regole della democrazia: o comanda lui o spacca il giocattolo e va a giocare da un’altra parte.
      Insomma, un NON Veneto, come spirito.

      1. Michele De Vecchi ha detto:

        E ha fatto bene … appena ha avuto la possibilità di fare quello che voleva e come lo voleva, ha portato al voto più di due milioni di veneti …

        Forse no nera lui a non essere democratico, forse era qualcun altro ad essere in malafede

        1. Varago Luciano ha detto:

          pienamente daccordo

        2. Varago Luciano ha detto:

          non escludo affatto che tu possa avere ragione Michele

        3. Varago Luciano ha detto:

          e non escludo affatto che tu possa avere ragione Michele

      2. Varago Luciano ha detto:

        sono pienamente daccordo riguardo il parere su Busato

    2. Albert ha detto:

      Successo insperato ?? Ma io fantasticavo che Zaia ( per chi come in tanti , ho votato ) forte dei numeri ottenuti alle regionale, prendesse in mano concretamente con coràggio , anzi con temerita le redine per l’indipendenza , iniziando unilateralmente la revoluzione con un referendum in cui tanti l’avrebbero seguito . Ahime , non e Braveheart qui vuole, e Zaia a preferito altri ” numeri ” molto piu ” confortevoli “….per fortuna e arrivato Busato !

      1. Varago Luciano ha detto:

        hai parlato bene Robert

    3. Michele De Vecchi ha detto:

      Al congresso le nomine sono state votate democraticamente all’unanimità …

      Se non ti comodavano, perché non sie venuto ed hai votato contro?

  6. Varago Luciano ha detto:

    Forse, attualmente, la LEGA NORD si sta’ gradualmente riabilitando con MATTEO SALVINI alla guida del partito; è sufficiente analizzare i referendum che ha promosso per notare che c’è una effettiva volontà di porre rimedio a quanto Umberto Bossi e la sua famiglia, più corruttibili direttamente o indirettamente collusi, hanno danneggiato l’immagine sociale e spirituale della LEGA NORD; le ambiguità della LEGA NORD infatti, hanno consentito involontariamente allo “zombie” MARIO MONTI e al traditore SILVIO BERLUSCONI di costringere al suicidio numerosi PICCOLI IMPRENDITORI e gente comune. non solo veneta. I referendum a raccolta firme da portare a camionate a ROMA, promossi da Matteo Salvini sono già valide garanzie per rendere credibile la NUOVA LEGA NORD; ma c’è un quesito da porsi: MATTEO SALVINI è perfettamente incorruttibile? Grazie.

    1. Giorgio ha detto:

      Non mi iscrivo a su facebook. Riengo che i dirigenti della Lega Nord fino alla caduta politica di Bossi, non fossero liberi di esprimere un pensiero indipendente da quello del capo, pena la caduta della propria influenza ed apparenza politica (ricordare Comencini, Rocchetta, Maroni per un certo periodo della sua carriera politica). Bossi a mio avviso invidiava l’unità di fede e l’indipendenza del Popolo Veneto, che avrebbe desidersto fosse anche di quello lombardo. Se così è, come si può premettere un proprio interesse egoistico a quello politico di un intero popolo! E’ immorale. Viva la Serenissima viva l’indipendenza del Veneto!!!!!!

      1. Varago Luciano ha detto:

        pienamente daccordo con te Giorgio

  7. LUIGI DA RIVA ha detto:

    Se mi fido della lega?? Io ci sono stato dentro credendo che fosse un partito di duri e puri, di gente che credeva nell’indipendanza del nord, nell’autonomia, nella secessione. Credevo fossero un gruppo di persone che si davano da fare per cambiare le cose…. Invece lasciatelo dire!!! Ho provato sulla mia pelle!!! La lega è un coacervo di rotti in c…o! La lega è me…a! Chi lega, ti frega!! Ho trovato solo persone che sono disposte a vendere moglie e figlie per un incarico retribuito, ho trovato persone, anche attuali consiglieri regionali che sono entrate in politica solo per denaro, prestigio, potere non per un’idea da portare avanti!! A 8.000,00 € al mese a fare il consigliere regionale si sta bene, non si fa un c… si hanno premi, rimborsi, agevolazioni e di tutto di più e ancora… si lamentano. I leghisti anche per un incarico da poche centinaia di euro si venderebbero la mamma!!! Ne ho conosciuti parecchi!! Addirittura sono stato minacciato, quasi preso a botte eprché non ero in linea con le idee del potente di turno, perché oltretutto lavoravo e correvo a spese mie e per questo rischiavano di perdere il loro incarico a mio favore…. Sono stato messo in mezzo a porcherie, tipo lettere anonime ad un segretario provinciale, da parte di un ex onorevole e consifgliere regionale leghista che ha scaricato su di me le porcherie che faceva lui! Mi ha anche scaricato addosso a me le foto porno di un vice presidente della provincia che faceva lo sambista in rete con la moglie… un vecchio cadente…. ma un maiale da paura…. e mi ha messo in mezzo anche a ste storie per restare a galla l’ex onorevole leghista…. si scannano per un incarico!!! sono li che appena giri le spalle ti distruggono perché hanno paura che porti via a loro l’incarico da qualche mille euro al mese…. sono mer….a!!! Uno del PD ha detto che i leghisti sono specializzati ed i più bravi nell’uso del manuale cencelli quando c’è da spartire incarichi e cariche. Sanno molto bene come avere quanto spetta loro per proporzione di voti!! Sono stati con il primo governo berlusconi, che hanno fatto cadere assieme a d’alema e buttiglione, quasi due anni, poi 5 anni con berlusconi al governo e tre anni fino alla caduta del colpo di stato napolitano che ha messo monti al suo posto. In totale hanno fatto 10 DIECI anni!!! al governo ecosa hanno cambiato!?!?!? NIENTE!!! LA LEGA, CHI LEGA, TI FREGA!!! SALVINI E’ COME GLI ALTRI, L’HO CONOSCIUTO!! E’ PEGGIO DI BOSSI!!! STATE LONTANI DALLA LEGA!! SONO PIU’ STATALISTI DEL PD, DEL NCD, DI FI, DI TUTTI GLI ALTRI!! Lega = Me…..!!!Non votate mai più lega!!! Io sono pentito!!! E parla uno che ci credeva!!

    1. Varago Luciano ha detto:

      Grazie infinite per avermi spedito questa e-mail Luigi Da Riva; la tua e-mail conferma ulteriormente quanto io già avevo cominciato a sospettare dal 2010 in poi. Io ho chiesto aiuto per circa dieci anni alla Lega Nord per risolvere un mio gravissimo problema professionale, fornendogli per posta e per e-mail molte informazioni utili a capire che sono stato vittima di atti di delinquenza spacciati per procedimenti disciplinari. Mai avuto risposte significative, e così, da settembre 2011 in poi ho smesso di chiedere aiuto alla Lega Nord, e attualmente intendo rivolgermi solo a INDIPENDENZA VENETA per risolvere il mio problema professionale. Solo che prima deve realizzarsi l’indipedenza del veneto, e qui purtroppo bisogna rivolgersi solo alla coscienza del popolo veneto. Speriamo bene.

      1. Lciano ha detto:

        Grande inc….ata dalla lega che ho votato pensando facesse del bene per il nord risultato aumento tasse e scartofie poi Zaia che sbraita tanto non ha il coraggio di alzare la voce per difenderci dai voraci e mai sazi di roma e lo scrivo con la r piccola perchè non la ritengo più la nostra capitale

  8. Duri ha detto:

    RISPOSTA SECCA AL SONDAGGIO: NO

Lascia un commento